Cena CHIC a 6 mani a Tenuta Carretta. Belle cose.

Partiamo da lontano. Vi siete resi conto che c’è una nuovissima sezione del blog, che sarà fichissima, popolata di articoli pieni zeppi di mondanità, di belle cose, di eventi a cui partecipo da solo o con La Moglie (e perchè no, qualche volta magari anche Il Mostrillo)?

Bene! Perchè con questo articolo la inauguro e sono felicissimo che sia il resoconto di una bellissima serata!

Vi racconto TUTTO!

Con La Moglie abbiamo partecipato ad una cena dell’associazione CHIC (acronimo mooooolto azzeccato che sta per CHarming Italian Chef), tenutasi presso la meravigliosa location di Tenuta Carretta a Piobesi d’Alba il giorno 20 Giugno 2018 (ieri, per me che scrivo).

Il re incontrastato della cucina stellata della Tenuta è Flavio Costa che, assieme a due colleghi, è uno dei protagonisti della cena a sei mani che vi racconto qui sotto.
Non potevo mettere questo articolo nelle recensioni al Vetriolo – ça va sans dire – perchè mi piace che quella sezione riguardi le mie sensazioni inerenti il lavoro di una brigata unica di cucina. Qui l’evento era variegato e, anche se dirò la mia sui piatti, non è una recensione al ristorante 21.9 (che arriverà nei prossimi mesi, n.d.A.).

Introduco le sei mani: due appartengono, come anticipato, allo chef Flavio Costa (che, personalmente, è uno dei miei chef preferiti in assoluto, grazie alla sua cucina mai banale, tecnicamente superlativa, impreziosita da salse tirate come solo un sauciere francese saprebbe fare, insomma, tantissima roba), altre due mani sono messe a disposizione da Giorgio Servetto (chef del ristorante NOVE di Alassio, SV) e le ultime due da Paolo Viviani (chef del ristorante Cascina Falletta 1881 di Casale Monferrato, AL).

Ecco la locandina dell’evento, con i piatti che ci sono stati proposti (credits: Ristorante & Albergo di Charme 21.9, CHIC – CHarming Italian Chef):

Cena CHIC _3344

E quindi, come si evince dalla locandina, si comincia la serata con Finger Food e Pizze.

Ma…mica roba da poco, un susseguirsi di bontà da gustare con le mani, o aiutati da piccole posatine di bamboo o plastica, belle da vedersi ma, soprattutto, superlative al palato.

Faccio due menzioni speciali, per non tediarvi con l’elenco di tutti i piattini: la Tinca in carpione (che ho capito essere stata preparata da Flavio Costa), il Ricordo di una Sardenaira (questo, di Giorgio Servetto, se non ho frainteso) e le pizze di Giovanni Magni: queste ultime, perfette, lievitate meravigliosamente, condite alla perfezione.

 

Piccola nota a latere: lui non ha voluto bere:

Cena CHIC _3348

E proprio di vino vorrei dire due cosucce: la serata prevedeva l’abbinamento con vini messi a disposizione da un partner dell’associazione CHIC (Gruppo Santa Margherita, che ha portato i vini Kettmeier) e da Tenuta Carretta.

Vino Cena CHIC

Come sapete, provo a capirne di più di cibo che di vino, o almeno millanto che sia così…però dico il mio parere e ho trovato interessanti i Vini Kettmeir (non ho amato solo il metodo classico Rosè che accompagnava i finger food, ma è questione di gusti), mentre ritengo veramente sopra soglia il Roero Riserva Bric Paradiso (SU-PER-LA-TI-VO) di Tenuta Carretta.

Mi sposto sui piatti, che riceviamo in successione in una delle bellissime sale di Tenuta Carretta e, anche per questi, mi pronuncio.

Bianco e Nero di Baccalà Mantecato – Chef Paolo Viviani

Cena CHIC _3389

Il baccalà è stato mantecato con ricotta, per dare una bella morbidezza al palato, mentre la crema al nero che faceva da contrasto minimalista nel piatto era prevalentemente a base di burrata, scelta che stupisce ma che porta con sè, almeno per il mio gusto, note molto gradevoli di acidità. Sebbene io non ami molto gli orpelli decorativi, la cialda, usata per dare una parte croccante al piatto, aveva una sua identità e stava molto bene nel contesto.
Piatto che, come accennato dallo Chef, combina il minimalismo visivo con una buona complessità al palato.

Mezze maniche Mancini, burro salato, mollica e acciughe – Chef Giorgio Servetto

Cena CHIC _3388

Devo dire che questo è il piatto, tra tutti, che mi ha convinto meno. Non mi piace essere tranchant rispetto al lavoro di professionisti che si ammazzano di fatica per arrivare ad un risultato e lo Chef non me ne vorrà se do un’opinione negativa, ma siamo su un blog onesto qui.
L’idea del piatto si intuisce, ma mi è sembrato poco “consistente”, tanti buoni sapori che però non lavorano ancora bene assieme nella complessità. Le acciughine marinate erano spettacolari, ma facevano, per mio conto, un po’ da elemento disgiunto nel piatto, anche rimestando bene tutto l’insieme. Vorrei riassaggiarlo tra qualche tempo, per vedere se sia qualcosa in divenire (e lo vorrei con le mezze maniche appena più cotte di come sono state servite, per il mio gusto).

Carrè di maialino arrostito leggermente affumicato alla brace, ratatouille e Cayega – Chef Flavio Costa

Cena CHIC _3386

Il maialino è morbido, succulento, profumato, insomma, una bontà. Le verdurine della ratatouille scomposta molto buone (solo un po’ neutra la quenelle, diciamo vagamente avulsa dal resto degli elementi che, invece, erano tutti super definiti). Cottura molto interessante e piatto che mi è piaciuto molto.

Noci pecan caramellate, fior di latte all’agro di muscovado e latticino alle erbe – Chef Flavio Costa

Cena CHIC _3382

A mio umilissimo parere, il piatto più buono della serata (della parte a tavola, quantomeno). Un dolce – non troppo dolce, come lo ha definito giustamente il mio vicino di posto (e tornerò sull’argomento “convivialità”). Buonissimo il lingotto, eccellente il gelato, impreziosito dalla salsa di latticino alle erbette. Ogni germoglio e fogliolina era messa nel posto giusto con tutti i sapori che si legavano alla perfezione. Insomma, qui ho goduto sinceramente, da buon golosastro.

E chioso, infine, sui commensali.

Io e La Moglie abbiamo avuto la fortuna di sedere ad un tavolo con altre sei persone super gradevoli. A loro (specialmente a Marzia e Mauro, davvero simpaticissimi) un ringraziamento speciale per la bella serata.

Un pensiero su “Cena CHIC a 6 mani a Tenuta Carretta. Belle cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...